Le tappe

Alcune premesse:
– Orario di ritrovo e partenza per ogni tappa: 8.30
– porta con te: tenda/materassino/sacco a pelo e il necessario per campeggiare; piatto/bicchiere/posate, carta igienica; una maglietta in tinta unita da serigrafare. I bagagli verranno trasportati con un furgoncino
– a parte il primo giorno, colazione/pranzo/cena sono (auto)organizzati da un collettivo di partecipanti/promotori/promotrici. Per poterlo fare è quindi opportuno comunicare con ragionevole anticipo (utilizzando la mail o inviando un sms al numero di cell indicato) la propria partecipazione, in modo da garantire il numero adeguato di porzioni.

I pranzi saranno al sacco (panini, frutta e verdura cruda), le cene, invece, consisteranno in una pietanza cucinata. In entrambi i casi, in linea con i principi che ci ispirano, si cercherà di evitare la grande distribuzione, privilegiando cibi di produzione locale, biologici e a sostegno di piccole aziende.

Per questa ragione ai vari pranzi/cene/colazioni da noi preparati chiederemo un contributo per coprire le spese vive; invece il costo delle cene organizzate è deciso da chi ci ospita o ci prepara cena (S. Marino di Bentivoglio, Amici dell’Acquedotto, Casaccia, Rifugio Lago Scaffaiolo) cercando di proporre un prezzo contenuto.

La marcia è completamente autofinanziata, dunque non è sovvenzionata da nessuno (sponsor, enti, …) e tutte le spese sono a nostro carico: qualsiasi tipo di contributo è ben gradito! Se non riesci a contribuire dal vivo, puoi fare una donazione QUI.

 

QUI invece puoi vedere la MAPPA con tutte le tappe.

 

I TAPPA
Venerdì 2 Settembre
Risaia di Ponticelli – San Marino di Bentivoglio
N.B.: In questa prima tappa arrivare con colazione già fatta e portarsi il pranzo al sacco.
ore 8.00 Ritrovo alla Casa del Popolo di Ponticelli (qui si parcheggia);
ore 8.30 Saluto ai marciatori davanti alla Risaia;
ore 9.00 Sosta davanti al cantiere del nuovo polo logistico (ex zuccherificio);
ore 9.30 Partenza;
Sosta all’Oasi naturalistica “La Rizza”, ex risaia di Bentivoglio;
Pranzo;
Sosta nell’area della ex Visplant (intervento di Vito Totire);
Arrivo a S. Marino di Bentivoglio;
Cena organizzata da La Locanda Smeraldi, Società Cooperativa Sociale Anima
In serata evento musicale: Iggy and his Booze!

Percorso: NUOVA CASA DEL POPOLO Via Ponticelli (Malalbergo) – stabilimento SIS- Via Cà Bianca (S. Pietro in Casale) fino a Via Altedo (San Pietro in Casale/Altedo) – Via Saletto (Bentivoglio) – argine canale navile fino a OASI LA RIZZA- Via Bassa degli Albanelli – via berlinguer – Via Marconi-ciclopedonale direzione San Marino di Bentivoglio- Via San Marino fino a EX VISPLANT- Via San Marino fino a MUSEO DELLA CIVILTÀ CONTADINA

 

II TAPPA
Sabato 3 Settembre
S. Marino di Bentivoglio – Bologna
Colazione al bar vicino al museo;
ore 8.30 Visita al Museo;
ore 10.30 circa Partenza;
durante la marcia pausa pranzo organizzato dalla Casa del Popolo di Ponticelli;
ore 18 Arrivo a Bologna presso la rotonda Consiglio d’Europa (uscita 6 della tangenziale), dove verremo accolti dai Passeggiatori Narranti, giunti anche loro lì dopo una passeggiata lungo il Passante che ha inizio alle 15 dalla Croce del Biacco (ritrovo 14.30);
Presidio e massa critica con la partecipazione della Murga;
Ripartenza verso il punto sosta (giardini antistanti la Scuola Popolare di musica Ivan Illich);
dalle ore 19 alle ore 20.30 Banchetto della Serigrafia Berneri (porta magliette/borse/stoffe da serigrafare!)
ore 19.30 Cena organizzata da Pasto Nomade;
ore 21.15 Dibattito sulle trasformazioni di Bologna:
– Passante di Mezzo con il Comitato No Passante
– Smart City a cura del Circolo anarchico Berneri;
ore 22.30 Serata musicale a cura della Scuola Popolare Ivan Illich

Percorso: MUSEO DELLA CIVILTÀ CONTADINA – Via Canali e Crociali – Via Saliceto – percorso ciclopedonale per Bologna lungo argine Navile – Via San Pierino (Castello di Castel Maggiore) fino a Via Matteotti – percorso ciclopedonale Walter Vignoli fino a Ponte della Bionda (Bologna) – Via dei Terraioli- Via dei Lapidari – Via della Cooperazione – Via dell’Arcoveggio – Via Giuriolo

 

III TAPPA
Domenica 4 Settembre
Bologna – Casalecchio
Colazione presso il bar delle Caserme Rosse;
ore 8.30 Partenza: si ritorna alla rotonda dell’uscita 6 della tangenziale per un altro presidio e massa critica;
tra le ore 11 e le ore 12 Sosta ai Prati di Caprara, pranzo al sacco e chiacchierata col comitato Rigenerazione NO Speculazione;
Passaggio dal CIERREBI;
Arrivo a Casalecchio presso gli Amici dell’Acquedotto;
ore 20 Cena organizzata da Gli Amici dell’Acquedotto;
In serata dibattito a tema “Acqua bene comune contro ogni privatizzazione”; interverranno Corrado Oddi e Vito Totire.

Percorso: – Via Giuriolo – Via di Corticella e ritorno alla Rotonda Consiglio d’Europa – Via di Corticella direzione centro fino a Piazza de l’Unità – Via Matteotti, ponte di Galliera – arrivati su Viale Pietramellara svoltare a destra, passando davanti alla Stazione dei treni – proseguire sui viali fino a Porta San Felice (dove c’è la centralina di misura dell’inquinamento da traffico urbano di Arpae) – svoltare in Via Saffi fino all’ingresso dei Prati di Caprara – uscita dai Prati all’angolo di Via del Chiù sul Torrente Ravone – prosecuzione su Via Marzabotto per arrivare su Viale Gandhi (percorso lungo il canale) – svoltare a destra su via Emilia Ponente e subito a sinistra su Via Battindarno

 

IV TAPPA
Lunedì 5 Settembre
Casalecchio – Sasso Marconi
Colazione da Gli Amici dell’Acquedotto;
ore 8.30 Partenza;
Si passa davanti alla Sapaba, si entra nel parco Talon fino a Palazzo dei Rossi, qui percorrendo Via del Chiù, si torna in Porrettana e si arriva a Sasso Marconi;
Pranzo al sacco lungo il percorso;
Arrivo alla sede Scout a Via dell’Orologio;
ore 19.30 Cena organizzata da Lanterna di Diogene;
ore 21 Dibattito, con ospiti, a partire dalla chiusura del ponte Da Vinci e attorno al volume di A. Jappe “Cemento, arma di costruzione di massa” (Eleuthera, 2022).

Percorso: Partenza da Centro Sociale Amici dell’acquedotto (Via Salvador Allende 13, 40033 Casalecchio di Reno) – Ponte pedonale blu – Sentiero CAI 112 direzione sud – Via Cavaioni – Via Rio Conco – Via Ancognano – Via Vizzano – Ponte di Vizzano – Via del Chiu’ – Via Porrettana – Via San Lorenzo – Arrivo alla sede Scout a Via dell’Orologio

Km: 10.6
Dislivello: 259 D+ / 204 D-
circa 3 ore di cammino

 

V TAPPA
Martedì 6 Settembre
Sasso Marconi – Pioppe di Salvaro
Colazione autogestita;
ore 8.30 Partenza;
Sosta fra le ore 12 e le ore 13 a Marzabotto;
Arrivo alle ore 17 a Serra di sopra;
Si percorreranno tratti di Porrettana e tratti di strade secondarie per arrivare all’ex magazzino ferroviario di Pioppe di Salvaro dove saremo accolti dal Campanile dei Ragazzi;
Spettacolo teatrale a cura del Campanile dei Ragazzi;
ore 19.30 Cena organizzata dal Campanile e da I Sollevamenti della Terra;
ore 21 Dibattito a tema: “autoritarismo sui territori, autoritarismo sui corpi”, a cura dell’Assemblea Antifascista contro il greenpass

Percorso: Partenza dalla sede Scout a Via dell’Orologio – Via San Lorenzo – Via Nuova dei Campi – Via Ponte Albano – Viale John Fitzderald Kennedy o Via Porrettana (vecchia) – Scalini del torrente del diavolo – Sentiero CAI 116 – Via Gasparri – Via Fontana – Via SS64 – Via Lama di Reno – Ponte delle streghe – Sentiero CAI 132 – Ciclabile Pian di Venola -> Pioppe – Via Pioppe Berleta – Via Ca’ Fabbri – Via Salvaro – Arrivo a Serra di sopra

Km: 18.2
Dislivello: 488 D+ / 342 D-
circa 5-6 ore di cammino

 

VI TAPPA
Mercoledì 7 Settembre
Pioppe di Salvaro – Marano
Colazione a Salvaro preparata dalla Raffa;
ore 8.30 Partenza;
Questa tappa è organizzata ed animata dalla Raffa, Rete Appenninica Femminista. Durante il percorso, soste in alcuni punti in cui verranno proposti momenti di letture, spettacoli e quant’altro;
Da Pioppe si percorre una strada parallela alla Porrettana fino a Vergato; attraversato il paese si prosegue lungo la vecchia Porrettana con qualche incursione in Porrettana fino a Marano, dove ci ospita la Pro Loco Amici di Marano;
Possibile partecipazione di ApeMurga durante la marcia;
Cena organizzata dalla Raffa;
Serata dedicata all’ecofemminismo

Percorso: Partenza da Serra di sopra – Via Salvaro – Via Fornace – Via Serrini – Via A. Fini – Via SS64 – Via Rimembranze – Via SS64 – Via Molino Malpasso – Via Statale Porrettana – Via Nazionale – Via Porrettana – Via della Fiera – Arrivo alla Sala Civica “Caduti di Molinaccio”

Km: 17
Dislivello: 386 D+ / 384 D-
circa 5 ore di cammino

 

VII TAPPA
Giovedì 8 Settembre
Marano – Gabba
Colazione autogestita;
ore 8.30 Partenza (la tappa è impegnativa per lunghezza e dislivello: non tardare alla mattina!);
Fino a Silla si percorre la vecchia Porrettana; da Silla si prende un sentiero che arriva a Gabba. Da qui lasciamo la valle del Reno per inoltrarci verso il parco del Corno alle Scale;
Cena al caseificio Casaccia;
Arrivo a Gabba dalla nostra ospitante;
In serata dibattito a tema: “quale agricoltura in montagna?” con Campi Aperti ed alcuni contadini locali;
Eventi culturali autogestiti

Percorso: Partenza dalla Sala Civica “Caduti di Molinaccio” – Via della Fiera – Via Porrettana (vecchia) – Strada Statale Porrettana (nuova) – Via SP324 – Viale John Fitzderald Kennedy – Via Luigi Zagnoli – Loc. Ospedale – Via Casa Fazietto – Via dei Salgastri – Sentiero CAI 157 – Sentiero CAI 179 – Via Gabba – Via Direttissima SP 82 – Via Primarella – Arrivo alla Casa Primarella

Km: 16.4
Dislivello: 845 D+ / 295 D-
circa 6 ore di cammino

 

VIII TAPPA
Venerdì 9 Settembre
Gabba – Vidiciatico – ritorno a Gabba
Colazione autogestita;
Partenza a metà mattina; percorso breve, ma tutto su asfalto (attenzione alla strada, soprattutto al ritorno!);
Sosta per il pranzo organizzato dai gestori del rifugio Segavecchia e Sollevamenti della Terra;
Arrivo a Vidiciatico dove si svolgerà, alle ore 16 circa, l’ASSEMBLEA PUBBLICA: ECOLOGIA DAL BASSO VS OPERE IMPOSTE DALL’ALTO
Con Collettivo del Reno Contro Tutto l’Insostenibile, Controsservatorio della Val di Susa insieme ad alcuni compagni del movimento No Tav, altri ospiti;
Cena autogestita e pernottamento in zona

Percorso: Partenza dalla Casa Primarella – Via Primarella – Via Direttissima SP 82 – Via SP324 – Via della Poscina – Via Riccardo Gherardi – Via della Casella – Arrivo a Vidiciatico

Km: 4.1
Dislivello: 137 D+ / 147 D-
circa 1 ora e mezza di cammino

 

IX TAPPA
Sabato 10 Settembre
Vidiciatico – Sboccata dei Bagnadori
Colazione autogestita;
ore 8.30 Partenza;
Da Vidiciatico, dopo un paio di km sulla provinciale, si arriva a La Ca’ dove troveremo un sentiero che in poche ore ci porterà al Bivacco della Sboccata dei Bagnadori;
cena autogestita;
Serata musicale al luccichio delle stelle

Percorso: Partenza da Vidiciatico – Via G. Marconi – Strada Provinciale 71 – Via del Molinetto – Sentiero CAI 129 – Arrivo alla Sboccata dei Bagnadori

Km: 6.28
Dislivello: 581 D+ / 131 D-
circa 4 ore di cammino

 

X TAPPA
Domenica 11 Settembre
Sboccata dei Bagnadori – Lago Scaffaiolo
Colazione autogestita;
ore 8.30 Partenza;
Percorrendo i sentieri della nostra amata montagna, finalmente arriveremo alla meta!
Pranzo al sacco;
Cena e pernottamento al rifugio;
GRANDE FESTA FINALE!

Percorso: Partenza dalla Sboccata dei Bagnadori – Sentiero CAI 129 – Sentiero CAI 323 – S.P. del Cavone – Sentiero CAI 333 – Sentiero CAI 401 – Arrivo alla Sboccata dei Bagnadori

Km: 10.3
Dislivello: 985 D+ / 450 D-
circa 5 ore di cammino

 

Per il rientro (Lunedì 12 Settembre): autobus dal Cavone

NB: la strada provinciale dal PONTE DI RIO RI’ fino al CAVONE è chiusa al traffico dalle 8.30 alle 17.30, quindi attenzione a partire o molto prima delle 8.30 o dopo le 17.30

per informazioni: tel. 3534438327
mail: sollevamenti@riseup.net